La popolazione nelle 18 provincie del Madagascar
La popolazione malagasy è composta da numerose etnie, unite però da un’unica lingua ufficiale : il « malagasy », con le sue varianti dialettali originate dalla storia, dalle culture, dalla collocazione sul territorio.

Le 18 principali etnie sono:

  1. Antefasy – a Farafangana- ;
  2. Antemoro – nel Sud-Est di Manakara- ;
  3. Antesaka –nel  Sud-Est- ;
  4. Antakarana – ad Ambilobe, Antsiranana- ;
  5. Antambahoaka – a Mananjary- ;
  6. Antandroy – nell’estremo Sud ;
  7. Antanosy – a Taolagnaro;
  8. Bara – da Ihosy a Mandabe;
  9. Betsileo – a Sud del  fiume Mania e Mahatsiatra;
  10. Betsimisaraka – da Antalaha a Mahanoro – costa  est ;
  11. Bezanozano – a Moramanga – regione  Mangoro;
  12. Mahafaly – ad Ampanihy, Betioky;
  13. Merina – in provincia  d’Antananarivo;
  14. Sakalava – da Morombe a Analalava;
  15. Sihanaka  – presso il Lago di  Alaotra;
  16. Tanala ou Antanala  – da Ifanadiana a Iakora;
  17. Tsimihety – a Sofia;
  18. Vezo – a Toliara.

Esistono dei sotto gruppi delle etnie quali i seguenti:

Tanalana (presso i  Mahafaly);
Sara (presso i  Vezo);
Mikea  (presso i  Masikoro);
Zafimaniry (presso i  Tanala);
Betanimena (presso i  Betsimisaraka);
Zafisoro (presso i  Antesaka).

La popolazione della Grande Isola, agli inizi del XX secolo era stimata di circa 2.242.000 abitanti e con un debole tasso di incremento demografico, 1%, sino agli anni 1950. L’accelerazione dell’incremento demografico è dunque per il Madagascar un fenomeno relativamente recente: nel 1966 si è attestato al 2,2%, nel 1975 al 2,7% e nel 1993 al 2,8%.

La popolazione malagasy, che era di 6.642.000 abitanti nel 1966 e di 7.603.790 nel 1975 è passata a 12.238.914 abitanti secondo l’ultimo Censimento della popolazione (RGPH) nel 1993.

Nel 2019 la popolazione è stata stimata in 26.300.000 abitanti secondo la proiezione dell’Istituto Nazionale di Statistica (INSTAT).

Chiudi il menu