L’economia resta dinamica, ma ha mostrato alcuni segnali di indebolimento nel 2019.

Dopo aver raggiunto una crescita del 5,1% nel 2018, trainata dai settori orientati all’esportazione, nonché dai trasporti, dalla finanza e dall’edilizia, l’attività economica ha subito un rallentamento nella prima metà del 2019 a causa dell’effetto combinato dell’indebolimento della domanda esterna e di un rallentamento della spesa pubblica, fatto questo legato all’entrata in carica del nuovo governo.

La crescita nel 2019 si è attestata intorno al 4,7% , il che dovrebbe consentire un aumento del reddito pro capite del 2% nel 2020, superando di gran lunga la media sub-sahariana dello 0,3%.

Ambiziosi piani di investimento pubblico e rinnovata fiducia, dopo le elezioni presidenziali del 2019, dovrebbero consentire alla crescita di rafforzarsi al 5,3% nel 2020, prima di stabilizzarsi intorno al 5% nel 2021.

Tuttavia, tali investimenti dovrebbero anche portare a un aumento significativo del disavanzo di bilancio, mentre la moltiplicazione dei progetti di partenariato pubblico-privato (PPP), in un quadro giuridico e istituzionale a volte ambiguo, potrebbe generare significative passività.

Questi sviluppi sottolineano l’importanza di rafforzare il quadro istituzionale per i PPP e di creare una disponibilità fiscale atta a sostenere la spesa pubblica prioritaria.

Ciò implica in particolare il prestare maggiore attenzione all’acquisizione delle entrate fiscali e parafiscali, che rimangono tra le più basse dell’Africa sub-sahariana.

Il settore agricolo, in cui è impiegata la maggioranza della popolazione, svolge un ruolo importante nel contesto della povertà in Madagascar.

Tuttavia, la crescita della produzione agricola è rimasta troppo debole e instabile negli ultimi anni ed è stata generalmente inferiore alla crescita della popolazione.

Il Madagascar è uno dei paesi più poveri del mondo con l’80% della popolazione a reddito zero.  Il suo indice di capitale umano è anche uno dei più bassi al mondo.

Il Madagascar è il quarto paese al mondo con il più alto tasso di malnutrizione cronica, con quasi il 50% dei bambini sotto i cinque anni che soffrono di arresto della crescita.

Le condizioni di vita rimangono difficili per la stragrande maggioranza della popolazione, con, in particolare, un basso tasso di accesso all’elettricità (13%).

Indicatore della libertà economica

classifiche nazionali: un confronto tra Madagascar e Italia

L’indicatore prende in considerazione 12  parametri raggruppati in quattro categorie. Ciascuno di questi 12 parametri è collocato su una scala da 0 a 100. Il valore attribuito ad un Paese è la media di questi 12 parametri.

Madagascar

Punteggio totale 60,5

1. Legalità

     1 – diritto della proprietà – 45,6   ˄

     2 – livello di corruzione – 25,0   ˄

     3 – efficacia giudiziaria – 39,6   ˄

2. Il ruolo dello Stato

     4 – carico fiscale – 90,7   ˅

     5 –  la spesa pubblica – 91,5   ˅

     6 – spesa della sanità – 90,6   ˄

3. Funzionalità ed efficacia delle Leggi

     7 – libertà d’impresa – 47,3   —

     8 – libertà di mercato – 44,6   —

     9 – libertà valutaria – 72,7   ˄

4. Funzionamento dei mercati

     10 – libertà commerciale – 73,6   ˄

     11 – libertà di investimenti – 55,0   —

     12 – libertà finanziaria – 50,0   —

Italia

Punteggio totale 63,8

1. Legalità

1 – diritto della proprietà – 75,4   ˄

2 – livello di corruzione – 62,2   ˄

3 – efficacia giudiziaria – 51,3   ˄

2. Il ruolo dello Stato

4 – carico fiscale – 56,0   ˄

5 –  la spesa pubblica – 28,5   ˄

6 – spesa della sanità – 71,1   ˅

3. Funzionalità ed efficacia delle Leggi

7 – libertà d’impresa – 70,4   ˅

8 – libertà di mercato – 50,9   ˅

9 – libertà valutaria – 83,2   ˅

4. Funzionamento dei mercati

10 – libertà commerciale – 86,4   ˄

11 – libertà di investimenti – 80,0   ˅

12 – libertà finanziaria – 50,0   —

Il Madagascar si posiziona nella classifica mondiale al 99° posto su 180 Paesi.
l’Italia invece si colloca all’74°.

Aggiornamento a Ottobre 2019

Estratto da: https://www.heritage.org/index/explore

Chiudi il menu